trasportare farmaci

Come conservare e trasportare i farmaci

Può capitare di avere l’esigenza di portare con sé, durante gli spostamenti o in vacanza, i farmaci che si utilizzano abitualmente o quelli che potrebbero servire. A questo punto sorge il problema di come trasportarli in maniera adeguata, facendo attenzione a come e dove conservarli. Soprattutto perché, per via del caldo della bella stagione, i farmaci potrebbero alterarsi nelle loro proprietà: dunque è importante essere informati su come conservarli e trasportarli al meglio.

Consigli per conservare e trasportare i farmaci

Per i trasporti professionali sarebbe opportuno affidarsi ad aziende specializzate come DSS trasporto farmaci. In linea di massima, i farmaci devono essere conservati in un luogo fresco e asciutto e non devono essere esposti a diretto contatto con fonti di calore. Quando è estate, il caldo potrebbe alterarne il principio attivo soprattutto quando vengono trasportati da casa propria al luogo di vacanza oppure dalla farmacia fino a casa propria.

Infatti, se i medicinali vengono tenuti a temperature superiori ai 25 gradi, anche per pochi giorni, si riduce notevolmente la loro data di scadenza. Quindi l’accortezza è quella di cercare di conservarli in casa propria in un luogo in cui la temperatura sia inferiore ai 25 gradi.

Quando si viaggia, avendo magari poco spazio in valigia o in borsa, si potrebbe avere la tendenza (sbagliata) a riporli tutti nello stesso posto. Questo potrebbe essere un problema quando si vogliano distinguere i diversi farmaci, quindi è meglio riporli in posti separati oppure lasciarli nelle proprie scatole.

In auto è consigliabile riporre i farmaci non nel bagagliaio ma con sé nell’abitacolo e magari in un contenitore termico; invece, se si viaggia in aereo, è consigliabile riporli nel bagaglio a mano (soprattutto se devono essere utilizzati durante il viaggio).

Infine, i farmaci a base di insulina, vanno conservati in frigorifero e quindi, se trasportati durante un viaggio, meglio riporli in un contenitore.

A questo proposito è bene ricordare che, quando si conservano in frigorifero i medicinali a base di insulina, è meglio non esporli ad una temperatura troppo bassa e accertarsi, dunque, che il proprio elettrodomestico abbia la giusta temperatura. Infatti questi medicinali, se congelati, perdono la loro efficacia. In linea di massima il freddo eccessivo e il congelamento possono causare delle alterazioni nei farmaci. Per questo non bisogna conservarli a delle temperature inferiori ai 2 gradi.

Altri consigli per trasportare i farmaci in estate

Come consiglio generale (e a meno che non sia indicato diversamente dalla prescrizione medica oppure per difficoltà di deglutizione) è meglio preferire formulazioni di farmaci solidi e non liquidi poiché questi ultimi, contenendo acqua, sono più sensibili a subire modificazioni con alte temperature.

I farmaci in forma spray devono necessariamente non essere esposti al sole o a temperature elevate (per questo, anche in questo caso, è necessario riporli in contenitori termici).

Meglio non utilizzare porta pillole o contenitori che non siano pensati per il trasporto dei farmaci perché, con il caldo, potrebbero rilasciare delle sostanze nocive che interferiscono con il farmaco.

Anche i farmaci per eseguire test diagnostici (come test di gravidanza o dell’ovulazione), possono subire delle alterazioni con il caldo o l’umidità e quindi fornire una lettura sbagliata.

Insomma, tutti i farmaci devono essere conservati e trasportarti adeguatamente e, per avere informazioni al riguardo, meglio leggere il foglietto illustrativo che consiglia adeguatamente come comportarsi (altrimenti l’importante è non tenere i farmaci ad una temperatura superiore ai 25 gradi).

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *