Denti bianchi e sani, come sfoggiare un sorriso candido

Un sorriso bianco e lucente non è solo un dono di natura: come si fa a curare i denti e renderli bianchi e sani senza andare dal dentista

Come avere denti bianchi e sani senza fatica, prodotti e rimedi naturali

Andare dal dentista non è mai piacevole, ma nei nostri intimi pensieri sappiamo che è una tappa necessaria per sfoggiare il miglior sorriso del mondo. Qualcuno è anche convinto che la pulizia dentale di un professionista sia l’unico modo per avere denti bianchi e sani, non considerando nemmeno la possibilità di provare rimedi casalinghi o validi prodotti naturali che sbiancano le arcate senza intaccare lo smalto, come ad esempio Biowhite sbiancante. E’ anche vero che, a detta dei medici specialisti in odontoiatria, sono gli stessi clienti ad essere fissati col sorriso luminoso e accecante della pubblicità, assolutamente non veritiero e soprattutto impossibile da ottenere nell’immediato senza provocare seri danni a tutta la bocca. Ma allora, bisogna spendere un patrimonio per non ritrovarsi denti opachi e macchiati, oppure si può ottenere un sorriso sano e luminoso grazie a denti sani e bianchi e a degli efficaci prodotti naturali?

Denti bianchi e sani, non sempre un sorriso candido è veritiero

Intanto, non bisogna prendere come paragone i sorrisi di modelle, cantanti e attori famosi sule riviste patinate. Esiste Photoshop e sicuramente c’è stato un lavoro di ritocco per rendere dei denti brillanti e di un bianco candido. Molte persone seguono alla lettera le regole di base per una igiene dentale impeccabile, e così facendo rendono già i loro denti bianchi e sani. Ma altre persone, come i fumatori e i caffeinomani, si possono ritrovare un sorriso opaco e addirittura giallognolo, in quanto abusano di caffè, tè, fumo e altri cibi che possono macchiare lo smalto, come anche il vino rosso. Non è neanche buona abitudine lavarsi i denti appena alzati da tavola, in quanto la frutta o altri cibi acidi combinati con l’azione dello spazzolino possono provocare danni permanenti. Meglio aspettare mezz’ora e scegliere di lavarsi i denti con uno spazzolino da denti con setole sintetiche, quelle con la punta arrotondata per evitare graffi alle gengive e la proliferazione dei batteri. Ottimo lo spazzolino elettrico e il filo interdentale per diminuire placca e tartaro, anche se quest’ultimo rischia solo di spostare i residui.

Come sbiancare i denti senza fatica

Dopo aver capito come pulire i denti, ecco qualche dritta per renderli bianchi e sani senza fatica: Per avere un’arcata dentale in salute, è bene utilizzarli a intervalli regolari per conservare integralmente lo strato di smalto. I prodotti a base di bicarbonato, ad esempio, hanno un effetto sbiancante immediato, ma di contro hanno anche un’azione abrasiva. Quindi, si devono utilizzare una volta al  mese e il metodo non è indicato se si hanno denti sensibili e gengive delicate. Ottimo invece il rimedio con la fragola: si taglia il frutto a metà e si strofina sui denti e sulle macchie ostinate. L’acidità del frutto aiuta ad indebolire gli accumuli di pigmenti e a restituire un sorriso candido. Un valido rimedio naturale è tutto quello che è a base di carbone vegetale: come la fragola, esso si spalma sui denti e in un baleno rimuove ingiallimento e macchie ostinate, restituendo lucentezza e regalando uno sbiancamento quasi immediato. Se si usano i prodotti a base di questo ingrediente, si possono recuperare addirittura 14 toni di bianco per il proprio sorriso.

 

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *