mestruazioni

Metodi naturali per combattere i dolori mestruali

Ogni mese, molte donne si trovano a fare i conti con una serie di dolori e altri sintomi fastidiosi legati al ciclo mestruale, che possono essere lievi ma talvolta sono invece così forti da impedire anche le normali attività quotidiane.

In questo articolo andremo ad elencare alcuni metodi per alleviare i dolori mestruali che non prevedono di assumere farmaci antidolorifici, ma prima di iniziare è doveroso ricordare che un dolore così forte da diventare invalidante non deve assolutamente essere sottovalutato, perché può essere indice di alcune malattie femminili come l’endometriosi, di cui nel nostro Paese si occupa la Fondazione Italiana Endometriosi, e che necessitano di terapie particolari.

Dunque, è bene svolgere dei controlli periodici da un ginecologo, e quando si sono escluse determinate patologie, si può iniziare a pensare di combattere i dolori mestruali con metodi naturali.

Rimedi naturali per i dolori mestruali

Come abbiamo detto, invece di ricorrere subito ai farmaci esistono diversi prodotti naturali che possono aiutare ad alleviare i dolori legati al ciclo mestruale, di cui molti si possono trovare in commercio sottoforma di tisane e integratori. Molto consigliate sono le tisane contenenti camomilla, finocchio o malva, che grazie alle loro proprietà rilassanti e depurative che garantiscono un senso di benessere generale, oppure si può optare anche per l’achillea per alleviare i crampi muscolari e per l’echinancea per avere un effetto antinfiammatorio.

Spesso poi capita che i dolori mestruali siano dovuti ad una carenza di minerali, specialmente quando questi sono accompagnati da un senso generale di spossatezza e stanchezza, che si può alleviare con integratori di potassio e magnesio. Inoltre, anche molte spezie possono venirci in aiuto, come lo zenzero, che ha proprietà antidolorifiche e aiuta a ridurre il gonfiore addominale, la cannella, che ha un potere purificante o il peperoncino, che serve da antinfiammatorio.

Altri aiuti contro i dolori mestruali

Oltre ad integratori e sostanze che possiamo assumere con l’alimentazione, ci sono anche delle altre attività e degli accorgimenti che possiamo adottare per alleviare il dolore mestruale. Uno su tutti è il calore, che attraverso la classica borsa dell’acqua calda o i nuovi cerotti riscaldanti aiuta a rilassare i muscoli addominali e ridurre l’intensità dei crampi, ma anche svolgere dell’attività fisica può essere benefico, poiché lo sport fa in modo che l’organismo rilasci endorfine, serotonina e dopamina, importantissime per un senso di benessere generale.

Un metodo poco conosciuto, invece, è quello dell’elettrostimolazione, che funziona con l’invio di stimoli elettrici che vanno a far sì che prevalga la sensazione tattile su quella dolorosa, un po’ come quando si va a sbattere e subito dopo ci si strofina la parte ferita per alleviare il dolore. Anche in questo caso, l’azione di strofinamento va a mandare degli impulsi al sistema nervoso centrale che vanno a sopraffare lo stimolo del dolore, e lo stesso accade son l’elettrostimolazione.

Ricordiamo però che può volerci del tempo per trovare il metodo adatto al proprio benessere e alla propria soglia del dolore, e tutto ciò deve comunque essere accompagnato da controlli periodici da un ginecologo, in maniera tale da escludere altre patologie e trovare la soluzione migliore affinché i dolori mestruali non interferiscano con la vita quotidiana.

Autore dell'articolo: Redazione